Fondazione Commercialisti Italiani

 

Follow us on Facebook!
 

Ravvedimento operoso e Dichiarazione Integrativa.

Ravvedimento operoso e Dichiarazione Integrativa.

In base all'art. 13, comma 1, lettera b-quater, del D. Lgs. 472 del 18.12.1997, attraverso il ravvedimento operoso è possibile regolarizzare anche le violazioni contestate in un processo verbale di constatazione.
In questo caso, la sanzione ridotta è sempre pari ad un quinto del minimo a prescindere dall’epoca in cui viene redatto il PVC. Il contribuente raggiunto da un PVC è libero di decidere quali rilievi accettare e regolarizzare e quali lasciare in attesa dell’avviso di accertamento.
La regolarizzazione avviene con il pagamento delle maggiori imposte contestate, delle sanzioni e degli interessi e con la presentazione della dichiarazione integrativa.
Qualora nella dichiarazione originaria fossero stati presenti crediti d'imposta e l'integrativa dovesse ridurli o eliminarli, ciò potrebbe creare un effetto a catena di avvisi bonari irregolari.
Facciamo un esempio.
Dichiarazione integrativa per l’anno 2013 che riporta un minor credito rispetto a quella originaria; dichiarazione per l’anno 2014 con riporto in compensazione del credito originario.
Dal controllo dell’Agenzia delle Entrate risulterà che il credito riportato nell’anno 2014 non corrisponde più a quello dell’anno 2013 che nel frattempo si è ridotto a causa della dichiarazione integrativa.
Questa situazione determina l'invio di un bonario irregolare ed il contribuente dovrà dimostrare presso lo sportello o tramite CIVIS la correttezza del suo operato.
Per ovviare a questa serie di inconvenienti, si propone di predisporre un rigo all’interno della dichiarazione dei redditi o dell’IRAP, per indicare, così come avviene nella dichiarazione IVA, i versamenti integrativi.
Infatti il rigo VL31

… L’intero testo è consultabile nell’area riservata del sito web.

.

               
Home Page Rassegna Stampa Comunicati Convegni Iscriviti Contatti
Fondazione Commercialisti Italiani FONDAZIONE COMMERCIALISTITALIANI
CF 94174870488 - PIVA 01697560496 - Numero REA 150515 CCIAA di Livorno
Scali degli Olandesi 18, 57125 Livorno | Tel. 0586.891762, Fax 0586.882512
E-mail Sede: info@fondazioneci.it - Segreteria: segreteria@fondazioneci.it - PEC: segreteria@pec.fondazioneci.it
Tel. 0586.891276, Fax 0586.891280
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200